Google Translate
Italian Chinese (Traditional) Dutch English French German Japanese Portuguese Russian Spanish

Itinerario 6 - Alta Via Centrale

Quarto di S. Chiara - Colli di Valle Caprara - M. Pizzalto - Valle di Mario - Valle Cerreto - Cansano

emergenze faunistiche Orso Bruno, Lupo, Cervo, Capriolo, Gatto dei boschi, mustelidi, Aquila reale, uccelli rapaci
difficoltà EE
tempo percorrenza 6h-6h30’ di cammino
dislivello 720 m in salita - 1115 m in discesa
lunghezza 19 km
waypoint wp_6_1 a wp_6_27
periodo consigliato da fine maggio a novembre, in ogni caso senza neve.
segnaletica ippovia del parco N°12, sentieri del parco O3 ed L (Libertà).
approvv. Idrico al Bar della Stazione di Palena (se aperto), alla Fonte Ramarozzo, vicino alla Az. Ruscitti e a Cansano
località partenza località Inghiottitoio del Quarto di S. Chiara, c/o Stazione F.S. Palena
località di arrivo Cansano paese
punti di osservazione il prato umido al Quarto S. Chiara, la foresta del Pizzalto, le praterie sommitali del Pizzalto, la Valle Cerreto
note possibile richiedere transfert di rientro alle guide Majellatrekking
IconaPdf redsfumato scarica la scheda in italiano e inglese
IconaGpx redsfumato Iconakml redsfumato scarica la traccia in formato GPX e KML

Descrizione itinerario: dal (wp_6_1) dovete attraversare la pianura in direzione W fino alla base del M. Pizzalto dove troverete un’altra sbarra e una strada forestale che sale nel bosco in direzione N. In mezzo alla pianura (wp_6_2) dovete attraversare un piccolo ruscello (nota 1). Giunti ai piedi del M. Pizzalto (wp_6_3) seguite il segnale dell’ippovia n.12 per M. Pizzalto-Bosco di S. Antonio-Cansano ed imboccate la strada forestale che sale nel bosco di faggi. Circa 30’ dopo la partenza la strada attraversa un canale e la strada curva a dx. Dopo poco si supera uno spiazzo alla vostra sx. Continuate a seguire la strada in salita. Presto la pendenza diminuisce. Al (wp_6_4) la strada attraversa un canale e compie alcune svolte a sx e dx. Circa 1h dopo la partenza la strada raggiunge un tratto pianeggiante: al (wp_6_5) con una breve deviazione (a sx 100 mt) si raggiunge una radura (Colli di Valle Caprara) da cui si gode un bel panorama sul M. Porrara e sui Monti Pizzi. Questa radura è un buon punto per il Wildlife Watching. Proseguite sulla strada in direzione S ed al (wp_6_6) siete vicini ad un’altra grande radura (sempre a sx). Da questo punto in poi la strada forestale è molto più stretta fino al (wp_6_7). Qui cambia tutto, girate a dx (SW) e salite lungo la linea di massima pendenza seguendo i segni rossi sugli alberi. Questo tratto è’ molto ripido e scomodo.
Giunti sulla sommità del colle (wp_6_8) avrete di fronte a voi una valle boscosa. Sulla sommità del dosso dovete girare a dx e raggiungere in breve il fondo della piccola valle. Giunti al centro dell’impluvio (wp_6_9) girate a dx e proseguite in salita sul fondo della valle in direzione N-NW.
Al (wp_6_10) trovate un’indicazione del parco e qui raggiungete il sentiero O3 che proviene da Pescocostanzo. Lo dovete seguire fino alla vetta del Monte Pizzalto (40’) e anche per scendere nella Valle Cerreto (2h30’).
Da questo punto seguite i segnali rosso-bianco su sassi e alberi. La salita è dolce e al (wp_6_11) siete fuori dal bosco: 1820 mlm. A questo punto il sentiero non è più visibile e vi consigliamo di seguire le tracce di jeep sull’erba. Girate a sx su un dosso (bel panorama sul M. Rotella e sul M. Greco) quindi girate a dx in direzione N-NW. Presto raggiungerete la vetta S del M. Pizzalto 1948 mlm (wp_6_12). Proseguite in discesa per qualche metro in direzione NW camminando in direzione delle antenne che sono sulla vetta principale del M. Pizzalto. Ai piedi della vetta salite per un tratto più ripido e raggiungete il punto più alto di questo itinerario a quota 1966 mlm (wp_6_13). In caso di scarsa visibilità il tratto dal (wp_6_11) al (wp_6_13) può essere molto problematico. Seguite la traccia GPS.
Dalla cima del M. Pizzalto il panorama è assai ampio.
Scendete in direzione NW seguendo la evidente strada per jeep che attraversa i prati (intorno a voi diversi cespugli di Pino mugo (Pinus mugo). Circa 10’ dopo la vetta, al (wp_6_14) dovete abbandonare la strada girare gradualmente a dx dapprima leggermente in direzione N-NW.
Importante: a questo punto raggiunta la sella (mlm 1763) dovete girare decisamente a dx (NE). Giunti vicino agli alberi (wp_6_15) incominciate a scendere nella foresta seguendo i segnali rosso-bianco del parco (3h45’-4h dalla partenza). Il sentiero non è visibile ma la segnaletica è ben distribuita e di giorno con buona visibilità non ci sono problemi. Evitare questo itinerario di notte o con visibilità ridotta.
Presto il sentiero scende ripido verso la Valle di Mario. Al (wp_6_16) passaste accanto ad una pietra di confine tra i comuni di Cansano e Pescocostanzo. Presto scendete all’interno della valle e proseguite fino al piano all’interno dell’impluvio. Al (wp_6_17) superate una strettoia con rocce levigate e cespugli di Tasso (Taxus baccata), poco più in basso (wp_6_18) incrocerete una vecchia strada forestale. Continuate a scendere all’interno dell’impluvio.
Intorno a 1200 mlm spostatevi un poco sul lato sx della valle e raggiungete un ampio spiazzo utilizzato dai boscaioli. Da questo punto seguite la comoda strada forestale che scende. Il bosco è sempre più rado. Presto si vede l’ampia Valle Cerreto e oltre il M. Porrara. Circa 5h-5h30’ dalla partenza toccherete il (wp_6_19) a quota 1101 mlm proseguite sempre lungo il sentiero O3 in direzione del Pian Cerreto 10’. Da questo punto il nostro itinerario ricalca una parte degli itinerari 5 e 7 di questa guida. Il paesaggio è via via più aperto, sino ad arrivare sul fondo della Valle Cerreto. La strada gira a N-NE e qui è costeggiata da una siepe sino a località Piscina (1060 mlm). Usciti dal tunnel di alberi lasciate alla vostra sx una piccola costruzione e seguite la strada che gira a dx. Presto raggiungerete una strada molto più larga e battuta (wp_6_20) con segnali. Girate a sx lungo l’ippovia del parco n.13 che corre al centro dalla Valle Cerreto in direzione NW. Dovete procedere lungo la strada principale della valle (km 2,5 fino al wp_6_23), superando prima l’incrocio tra il sentiero del parco L (Sentiero della Libertà) e le ippovie del parco n. 7 e 13 a quota 1032 mlm (wp_6_21). Da questo punto la strada sterrata principale acquista la sigla L che dovete seguire fino a Cansano. Procedete lungo il sentiero L seguendo la strada principale verso l’inizio del sentiero O1, superatolo (wp_6_22) presto raggiungerete il (wp_6_23) Fonte Ramarozzo, passate sotto il ponte della ferrovia e girate a sx lungo la strada che sale. Superato un piccolo colle, sempre lungo la strada sterrata scendete più rapidamente verso Cansano. La linea ferroviaria è sempre alla vostra sx. Raggiungete l’azienda Ruscitti. Scendete ancora fino alla Chiesa di S. Nicola (wp_6_24) e qui girate a dx. Al bivio successivo (wp_6_25) andate sempre a dx in discesa. Raggiungerete presto l’incrocio con la strada provinciale, qui girate a sx (wp_6_26) e in breve arriverete alla piazza XX settembre di Cansano (wp_6_27) fine del nostro itinerario.


(nota 1)   Talvolta il Quarto di S. Chiara, prevalentemente in inverno quando la temperatura si alza sopra gli 0° C per qualche giorno, o più di frequente in primavera, è quasi completamente allagato. In questi casi per raggiungere il punto di partenza è necessario proseguire in auto dalla stazione Fs di Palena in direzione di Pescocostanzo sulla sr. 84, Frentana, sino al km 5,2. (località Pizzo di Coda) qui posteggiare l’auto e imboccare la strada a dx, subito sterrata, che costeggia la base del M. Pizzalto sul lato orientale, e percorrerla per circa 4 km sino al (wp_6_3) in un’ora di cammino circa.

Altitudine min 843 m
Altitudine max 1969 m
Dislivello in salita 1234 m
Dislivello in discesa 1650 m
Way Points 27
Punti traccia 418
Velocità massima 15.84 km/hr
Velocità media 2.87 km/hr
Distanza totale 18.74 km
Tempo totale 6h 32m 08s
Punti Rotta 0
# Altitudine Distanza parziale Distanza Velocità Tempo parziale
1 1239 m 0 km 0 km N/A N/A
2 1247 m 0.56 km 0.56 km N/A 04:41:07
3 1255 m 0.21 km 0.76 km 2.59 km/hr 00:04:47
4 1541 m 1.44 km 2.2 km 2.12 km/hr 00:40:51
5 1616 m 0.42 km 2.62 km 1.51 km/hr 00:16:28
6 1581 m 0.61 km 3.23 km 1.8 km/hr 00:20:34
7 1616 m 0.34 km 3.57 km 2.41 km/hr 00:08:22
8 1709 m 0.28 km 3.85 km 1.15 km/hr 00:14:39
9 1711 m 0.11 km 3.96 km 1.44 km/hr 00:04:37
10 1760 m 0.32 km 4.28 km 1.51 km/hr 00:12:43
11 1823 m 0.39 km 4.66 km 2.05 km/hr 00:11:19
12 1944 m 0.96 km 5.62 km 2.02 km/hr 00:28:44
13 1963 m 1.01 km 6.63 km 2.12 km/hr 00:28:15
14 1810 m 0.73 km 7.36 km 1.33 km/hr 00:33:19
15 1744 m 0.49 km 7.85 km 2.3 km/hr 00:12:47
16 1668 m 0.3 km 8.14 km 1.55 km/hr 00:11:24
17 1501 m 0.36 km 8.5 km 0.94 km/hr 00:23:22
18 1473 m 0.15 km 8.65 km 1.08 km/hr 00:08:03
19 1111 m 1.33 km 9.98 km N/A N/A
20 1061 m 0.76 km 10.74 km 2.52 km/hr 00:18:16
21 1039 m 0.69 km 11.43 km 2.7 km/hr 00:15:30
22 1039 m 1.17 km 12.61 km N/A N/A
23 991 m 0.73 km 13.34 km N/A 00:23:58
24 940 m 1.71 km 15.05 km N/A N/A
25 883 m 0.46 km 15.51 km N/A N/A
26 867 m 0.21 km 15.72 km N/A N/A
27 848 m 0.33 km 16.05 km N/A N/A
/index.php/wildlife-watching/gli-itinerari
/index.php/wildlife-watching/gli-itinerari/report_track/9
google.maps.MapTypeId.HYBRID 1 google.maps.MapTypeControlStyle.DEFAULT 1 1 1 1 1 2 #0000FF Distanza Altitudine Velocità Heart Rate Distance: {0} {2} Elevation: {1} Distance: {0} {2} Speed: {1} Distance: {0} {2} Heart Rate: {1}