Google Translate
Italian Chinese (Traditional) Dutch English French German Japanese Portuguese Russian Spanish

Campo di Giove, 11 novembre 2015 - In collaborazione con l'Associazione "Le Rotaie" ed i commercianti locali, il Comune sosterrà la seconda edizione dei "Mercatini di Natale" che si terranno durante i giorni 5, 6, 7 ed 8 dicembre prossimi, in occasione della Festa dell'Immacolata.

Il 5 e 6 dicembre è prevista una sosta in paese - per tutto il pomeriggio - per quanti arriveranno con il treno storico.

jpgtreni_5_e_6_dicembre_2015.jpg

Nell'intento di promuovere il borgo antico del paese e di offrire un'attrazione a residenti e turisti nel periodo delle festività natalizie, l'Associazione Proloco di Cansano, in collaborazione con l'Amministrazione Comunale, organizza la terza edizione della manifestazione "Cansano Il Borgo Presepe", che avrà luogo dal 6 dicembre al 9 gennaio 2016.


Tale manifestazione, immersa nell'atmosfera evocativa del centro storico di Cansano, ha rappresentato e rappresenta una proficua sintesi tra l'occasione per celebrare il periodo natalizio e la realizzazione di una piccola operazione di "Land Art".
Nicchie, balconi, davanzali di finestre, ingressi di abitazioni e scalinate si coloreranno di graziosi presepi, la cui peculiarità risiede nel fatto che essi sono realizzati artigianalmente da singoli, famiglie, associazioni e scuole.


L'inaugurazione ufficiale ci sarà domenica 6 dicembre con degustazione di dolci tipici, mercatini e con la presenza di artigiani locali.


Per i lavori realizzati dagli allievi delle scuole dell'infanzia e primarie è stato indetto un concorso, denominato "Il Presepe più bello", che prevede l'assegnazione di premi per le tre opere più meritorie, selezionate mediante libera votazione da parte dei visitatori.

Per maggior informazioni e per la locandina (clicca qui)

SABATO 1 AGOSTO ALLE ORE 17.30, PRESSO PALAZZO NANNI - CAMPO DI GIOVE - Verrà presentata la guida "WILDLIFE WATCHING" del Dott W. M. Santoleri

"(...) Faccio Wildlife Watching perchè trovo estremamente rilassante trascorrere ore, talvolta lunghe giornate, o addirittura notti intere, ad aspettare che un selvatico si lasci osservare. E' una sfida, difficile, ma sempre cortese e soprattutto non cruenta. Quando riesco a non rivelare la mia presenza ad un animale e lo sorprendo mentre sono nel suo territorio, immobile su una roccia o dietro il tronco di un albero o cammino silenzioso sottovento, provo ancora oggi il piacere intenso, condito da eccitazione e stupore, che provavo da bambino. E questo lo considero un valore (...)".